Asteroide Nibiru: la fine del mondo è vicina?

 

Girellando sul web mi sono imbattuto in una paio di articoli inerenti la fine del mondo che, secondo la teoria più accreditata, dovrebbe giungere il giorno 21 Dicembre. Stando a quanto riportato dai Maya è infatti questa la data oltre la quale la maggior parte del genere umano non dovrebbe avere più un “domani”.

 

 

Sono tante le aziende in giro per il mondo che riescono a sfruttare l’occasione per fare affari posando le fondamenta delle “offerte” sulla convinzione di alcuni individui; ne possiamo trovare per tutti i gusti, necessità e per tutte le tasche. Se anche voi temete che l’asteroide Nibiru possa distruggere la Terra il giorno 21 Dicembre 2012, data fissata per l’appuntamento con la fine del mondo, allora prendete nota: sicuramente troverete l’offerta giusta per voi.

 

L’azienda svizzera Notvorrat 24 vende kit di sopravvivenza per superare le naturali mancanze del post apocalisse: cibo liofilizzato, barrette energetiche, kit per produrre energia, antenne, parabole… Insomma, un ottimo aiuto per la sopravvivenza post impatto.

 

Ma dove rifugiarsi? In un bunker o in una stanza blindata, i cui maggiori produttori pare siano tedeschi e russi, da installare direttamente dentro casa o in giardino sotto il manto erboso. Ricordatevi di controllare bene i filtri dell’aria e dell’acqua: non fosse mai che vi salvate dal cataclisma per poi morire di difterite a causa dell’acqua sporca.

 

Se invece state pensando di cambiare casa e “aria” perchè l’Italia vi ha annoiati, allora il piccolo villaggio di Bugarach potrebbe fare al caso vostro. Secondo gli “esperti” infatti questo dovrebbe essere praticamente l’unico luogo ad essere risparmiato. Piccolo e tranquillo, il paesino conta per il momento soltanto 198 abitanti ma la popolazione è destinata a crescere date le previsioni. Qui potete trovare altre informazioni al riguardo.

 

Se invece avete intenzione di cambiare l’auto la General Motors potrebbe essere il concessionario giusto per voi; se riuscite ad acquistare la vettura da un concessionario canadese infatti, potrete fare il tifo per la fine del mondo con un motivo in più: se questa dovesse realmente avverarsi, infatti, vedrete estinto automaticamente come da contratto il debito per l’acquisto della nuova autovettura.

 

Insomma, come potete vedere anche in questa occasione Pareri e Pensieri vi ha fornito utili informazioni (!) a dispetto di coloro che dicono che parliamo sempre di telefonia e tecnologia…

 

A questo indirizzo potete infine trovare ulteriori preziose informazioni fornite direttamente dalla Nasa.

Qui, invece, un ulteriore approfondimento.