Flash – British Telecom vs. Android

Non è cosa nuova una causa intentata per violazione di brevetti e questa è una compagnia telefonica britannica a citare in giudizio Google che con Android avrebbe utilizzato fraudolentemente brevetti di proprietà di British TeleCom.

Nello specifico sono stati citati Google Music, Google Maps e Google+ come software nei quali sia stato avvistato il codice che viola la proprietà intellettuale di BT la quale, giusto per dare un inizio alla questione legale, ha chiesto che venga bloccata la vendita di apparati dotati di tali applicativi.

 

Google dal canto suo sostiene la propria totale innocenza davanti a simili accuse e si dice pronta a difendersi con le unghie e con i denti davanti a questo ennesimo attacco.

 

Fonte