Il cane di Punta Ala

Il giorno 1 di Agosto mentre tornavo dalla spiaggia ho trovato un cane di grossa taglia, un incrocio tra un pastore maremmano ed un husky. Era scappato al padrone.

Dopo averlo raggiunto e “convinto” a seguirmi sono riuscito a portarlo in giro chiedendo se qualcuno lo avesse mai visto, magari insieme al padrone.

Purtroppo le mie buone intenzioni non hanno avuto l’esito sperato e sono stato costretto ad avvisare le autorità. Lauto pasto con alcuni minuti di gioco con il mio cane, quindi il canile di Castiglione della Pescaia è venuto a prenderlo.

Fortunatamente i padroni sono andati a prenderlo già il giorno successivo e questo mi ha riempito il cuore di gioia.

Quello che però mi lascia l’amaro in bocca è averne perso le tracce; nonostante abbia lasciato il mio recapito  presso l’edicola dove avevano affisso il cartello di ricerca (cartello che purtroppo non avevo visto), non sono stato contattato nemmeno per un semplice grazie.
Non voglio nessuna ricompensa, ma mi farebbe molto piacere rivedere quel cane così bello e dolce, come ho specificato all’edicolante; nessuno però si è fatto vivo.

Se non fosse stato per me probabilmente il cane non lo avrebbero più ritrovato, ma a quanto pare questo è un lato del cuore che viene messo a tacere.

Peccato.

image
cane perso e ritrovato a punta ala