Instagram: beh?

Obbiettivamente ignoro il motivo di tutto questo “hype” mosso nei confronti della pubblicazione, anche su piattaforma Android, di un’applicazione che al momento mi pare possa perdersi tra le miriadi di software simili.

 

 

[adsenseyu1]

Cos’è Instagram? E’ un programma, fortunatamente gratuito, che si propone di scattare delle foto ed applicarvi immediatamente un effetto. Pur bello che possa risultare mi sembrano alquanto eccessivi tanto il clamore quanto l’attesa creatisi per l’uscita del software.

Immagino che su piattaforma iOS abbia fino ad oggi regalato enormi soddisfazioni ai possessori di iPhone, tanto da creare una sorta di mistica attesa per il futuro avvento anche nel mondo Android.

Quel che propone all’inizio è una registrazione al servizio di cloud storage messo a disposizione, ma sappiamo bene che DropBox permette di salvare le foto allo stesso modo. Possibilità di condivisione istantanea, ma l’applicazione fotocamera lo permette esattamente come Instagram. Filtri applicati al momento dello scatto, ma tantissime altre applicazioni permettono di farlo e con risultati decisamente migliori.

 

Sinceramente non riesco a trovare un motivo per preferirlo agli altri programmi scaricati quali Photo360, PhotoShop Express, Retouch Free, Vignette. Ne ho citati solo alcuni che per il prezzo possono invogliarne l’acquisto, ma che dal punto di vista prettamente pratico permettono di raggiungere un livello di qualità nettamente superiore ad Instagram.

Ogni software su Android permette la condivisione tramite i maggiori social network a patto che sia installato il relativo client: Facebook, Twitter, Picasa, Google docs, DropBox, Box, Flickr… perchè dovrei preferire Instagram?

Se poi vogliamo spostarci su un livello superiore mettiamo sul piatto anche PhotoShop Touch che rimane al momento inavvicinabile come potenzialità e semplicità d’uso; costa 8 euro, ma vi assicuro che avrete un software di foto ritocco incredibile, un piccolo studio nel palmo delle vostre mani. Unico difetto è il supporto ai soli tablet ma ciò è dovuto all’impossibilità di utilizzarne l’interfaccia su un display piccolo come quello degli smartphone.

Volete una validissima alternativa con decine di effetti pronti all’uso? La volete anche gratuita? Pixlr-o-matic, disponibile per Android qui, e già che ci siete date un’occhiata anche al sito seguendo questo link.

Perchè Instagram? Perchè tutta questa attesa? Mostratemi in cosa sia superiore agli altri, in cosa possa eccellere, cosa possa spingermi ad utilizzarlo rimpiazzando gli strumenti attuali… vi prego, aiutatemi a capire…