Jailbreak: amore/odio (parte 2)

Dicevamo, nella prima parte del post, che consideravo l’Apple TV solo un costoso cavo per l’AirPlay. A meno che…

 

[adsenseyu1]

 

 

“A meno che non molli l’osso sull’inviolabilità dei prodotti elettronici e provi a fare questo benedetto jailbreak!” mi sono detto.

 

Lati positivi:

  • non comporta modifiche hardware
  • si può tornare indietro in qualsiasi momento effettuando un semplice ripristino
  • semplice e veloce da effettuare ma soprattutto…
  • …permette di installare vari software che aumentano esponenzialmente le potenzialità della Apple TV, tra cui l’amato (da me) XBMC!

 

Lati negativi:

  • possibile scomunica da parte della Chiesa Protestante di Cupertino

 

Ok, e jailbreak sia!

 

Unico intoppo ore di ricerche prima di scoprire che, in alcuni casi, occorre collegare l’Apple TV all’alimentazione all’inizio della procedura. In cinque minuti jailbreak fatto, entrato in ssh da terminale e installato XBMC.

 

Per condividere i film la soluzione più semplice è dotarsi di un NAS dato che la porta microUSB sul retro dell’Apple TV è, per motivi geometrici, inaccessibile una volta collegato il cavo HDMI.