RMWA – Vincitore Maggio 2014

Nome: WHY GO WILD

Design: 100/100

Velocità di download: 96/100

Navigazione/usabilità: 100/100

Navigazione/velocità: 100/100

Audio: 99/100

TOTALE: 98/100

Why Go Wild

Traditional and Wild Project: promoting traditional collection and use of wild plants to reduce social and economic disparities implemented through the Central Europe Programme of the European Union and co-financed by the European Regional Development Fund (ERDF). The project is being organized under the umbrella of the World Wide Fund for Nature (WWF) Hungary and TRAFFIC, the wildlife trade monitoring network.

Source: www.whygowild.com

 

RMWA – Vincitore Aprile 2014

Nome: OPTIMO HATS

Design: 100/100

Velocità di download: 97/100

Navigazione/usabilità: 100/100

Navigazione/velocità: 100/100

Audio: 99/100

TOTALE: 99/100

Optimo — The best hat made.

Welcome to Optimo. There are hats and then there are Optimo Hats. We are makers of the best men’s hats in the world. The finest fur-felt, Montecristi Panama and Milan Straw Hats.

Source: optimo.com/

 

Una riflessione su Crimea e Ucraina

L’ UE farà in modo che l’Ucraina entri a far parte della comunità Europea, Germania in prima fila perché l’operazione possa essere portata a termine quanto prima, con forniture di GAS ed energia elettrica che la Russia potrebbe tagliare anche al resto dell’ Europa.

Ucraina, un paese con un debito pubblico tale da far sembrare i conti italiani il borsellino di un bimbo delle elementari; eppure la Germania preme perché entri in Europa.

L’Italia purtroppo sappiamo molto bene in che condizioni versi, ma non tutti sanno che esportiamo verso la Russia materiali e manodopera per svariati miliardi di euro; la Russia potrebbe anche interrompere qualsiasi tipo di rapporto con un paese che, in virtù della propria appartenenza alla comunità europea, è allineato con le idee di sanzioni economiche verso il popolo di Putin.

Eppure la Germania preme che l’Ucraina entri in Europa con tutti i suoi debiti, con la sua economia ridotta a tali livelli da non permettere nemmeno il sostentamento dei propri concittadini.

E’ successo anche con la Grecia, la Spagna, la Romania… ma qualcuno si è mai chiesto il perchè di questo? A nessuno è venuto in mente che la Germania stia portando avanti la sua rivincita dopo la seconda guerra mondiale?

Nessuno ha mai pensato che in questo modo, spargendo le centinaia di miliardi di debito dei paesi, la Germania voglia affossare le altre economie europee più deboli aumentando conseguentemente la propria potenza economica?

E le dure richieste di ripresa e di rientro del debito nei confronti anche dell’Italia non sono altro che una seconda arma con la quale la Merkel ed il suo dolce popolo strangolano paesi già in ginocchio dopo il passaggio all’euro (l’Italia aveva già una situazione critica bisogna ammetterlo).

Sento molti proferir parole durissime contro la Russia, contro Putin… Sono questioni legate ad antichi domini regionali risalenti all’Impero Russo, e da queste cose dovremmo tenerci a debita distanza date le conseguenze che ne scaturiranno per tutta l’Europa se non per il mondo intero.

Invece no, l’ ONU deve sempre mettere il naso ovunque, deve sempre mettere il dito tra “moglie e marito”, deve ficcanasare anche dove non dovrebbe non riuscendo a vedere ad un palmo da proprio naso.

Una manciata di pensieri sconnessi, forse, ma non meno delle menti di coloro che intendono proseguire sulla strada intrapresa contro Putin e contro la Russia.