Firenze: i biglietti elettronici sono serviti

Scordatevi il biglietto di cartone, scordatevi la corsa dal tabaccaio per comprarlo: d’ora in poi non avete più scuse se non quella di non saper spedire un SMS.

 

Firenze, grazie alla collaborazione di Ericsson, Vodafone, Tim, Wind e Tre è la prima città italiana a vantare la possibilità di acquistare il biglietto per i trasporti pubblici semplicemente inviando un SMS al numero 4880105. Una volta spedito sarà sufficiente attendere alcuni secondi per ricevere la conferma dell’acquisto da esibire al momento di eventuali controlli.

 

[adsenseyu1]

 

Il costo del servizio è legato al prezzo del biglietto pari a 1,20 euro cui sommare l’importo per l’invio del messaggio sms.

Inserendo nel messaggio il testo ATAF si riceverà un codice di conferma che sarà valido per 90 minuti e ci consentirà di salire indistintamente su autobus e tram.

 

Un plauso al sindaco Matteo Renzi che grazie anche alla sua giovane età dimostra spirito di iniziativa e, soprattutto, di rinnovamento all’interno di infrastrutture invariate da decenni nelle metodologie di fruizione; un altro esempio sono le fermate intelligenti sulle quali poter vedere i tempi di arrivo stimati per la linea di interesse e le fermate successive.

 

 

 

Centro Carni di Qualità: 31 persone in mobilità

Parlare di un posto in cui si è lavorato è sempre molto difficile e lo si fa o con il rimpianto o con la rabbia. Questa volta lo faccio con la solidarietà nei confronti dei miei ex-colleghi che si trovano ad affrontare un periodo difficilissimo nel quale saranno costretti a cercare un nuovo impiego.

 

[adsenseyu1]

Continue reading Centro Carni di Qualità: 31 persone in mobilità

Dementia iuvenilis

Poco più che bambini che improvvisano forme di divertimento improbabile senza alcuna remora per “eventuali” danni che potrebbero scaturirne. In molti casi azioni mirate al danneggiamento per il puro gusto di farlo, per sentirsi “ganzi”, per avere qualcosa di cui parlare e ridere con gli amici: siete ridotti molto male ragazzi miei.

 

Continue reading Dementia iuvenilis

Vodafone adsl, i problemi permangono

Dopo aver annunciato ieri sera che i problemi di connettività ADSL sembravano risolti, dobbiamo correggere il tiro.

Se da un lato la navigazione sembra avvenire senza problemi, in realtà non è così e il disservizio riguarda le connessioni protette https.

Gmail, home banking e Android Market sono solo alcune delle applicazioni non utilizzabili al momento in cui scriviamo.

Ci auguriamo che la cosa possa essere risolta in giornata.