L’ATTORE TURI GIUFFRIDA, DAL GENERALE DALLA CHIESA DI PIF AL DISAGIO SOCIALE BALLANDO CON LE NOTE DEL TANGO.

E’ stata una stagione intensa per il noto e talentuoso attore siciliano Turi Giuffrida che vanta fra le sue interpretazioni, ruoli di prestigio universalmente riconosciuti. Infatti dopo avere recitato il ruolo del dottor Mendola nel film Nuovo Cinema Paradiso scritto e diretto da Giuseppe Tornatore nel 1989 che vinse l’Oscar, di recente nel 2013 ha interpretato il ruolo del generale Dalla Chiesa nel fortunato film La mafia uccide solo d’estate diretto e interpretato da Pierfrancesco Diliberto, meglio noto come Pif, che ne ha scritto anche la sceneggiatura in collaborazione con Michele Astori e Marco Martani.

 

Quindi nei momenti e nei luoghi importanti, quelli che lasciano un segno, Turi Giuffrida sa esserci e sa meritarsi il suo esserci. La mafia uccide solo d’estate un film intelligente che ha riscosso numerosi e pieni consensi, sia di pubblico che di critica.Il film racconta anni e personaggi difficili che si intrecciano e si riuniscono attorno alla Sicilia e alla Sicilianità, ma che coinvolgono l’intera nazione in una complessità di eventi e di intrighi.Turi Giuffrida con autorevolezza e convinzione interpreta una figura importante che rimasta viva nel cuore di tutti, il generale Dalla Chiesa.

 

Nel film, dove molto viene narrato attraverso gli occhi e la mente di un bambino che Arturo interpretato da Alex Visconti, mentre Arturo adulto interpretato dallo stesso Pif, il generale Dalla Chiesa interpretato da Turi Giuffrida, rilascia un’intervista al giovane protagonista. Arturo partecipa ad un concorso indetto dalla sua scuola, dove ogni bambino deve scrivere un articolo dal titolo Un giorno a Palermo e il bambino sceglie qui di intervistare il generale Dalla Chiesa.

 

Continue reading L’ATTORE TURI GIUFFRIDA, DAL GENERALE DALLA CHIESA DI PIF AL DISAGIO SOCIALE BALLANDO CON LE NOTE DEL TANGO.