L’insostenibile leggerezza nell’uso del cellulare

Firenze, Settembre 2015.

Arrivare a Careggi è uno slalom di cantieri, deviazioni al limite dell’idiozia e mentecatti che attraversano fuori dalle strisce senza guardare mentre tengono gli occhi sul cellulare.

Fra il Poggetto e l’ingresso dell’ospedale incontro più di dieci vigili (sempre a coppie) che fanno solo due cose: chiacchierare e usare il cellulare.

Dentro al reparto di Chirurgia è pieno di medici, infermieri e inservienti con il telefono in mano. O scrivono o parlano dei cazzi propri (non è un pregiudizio, li ho sentiti).

Ora, io voglio dire una cosa: ma non era meglio quando non esistevano i minuti illimitati, le tariffe internet flat e gli SMS costavano un monte di soldi? Non avete né la competenza né l’abnegazione né l’intelligenza per fare il vostro dovere neanche se vi c’impegnate, figurarsi quando guardate i video coi gatti o mentre date fondamentali istruzioni per organizzare un aperitivo.

Vi odio profondamente.