Vodafone casa: disservizio e presa in giro

Ho Vodafone come operatore telefonico per casa e cellulare ma mentre sul secondo direi che posso ritenermi soddisfatto, non posso fare altrettanto per la prima: un’odissea lunga 8 mesi.

A Dicembre 2012 vengo contattato da un addetto del 190 che mi propone di provare a soli 5€ in più al mese la ADSL a 20Mbit; stuzzicato dalla cosa decido di provare dato che non implica alcun vincolo.

Dopo alcuni test mi rendo conto che i 20Mbit non si raggiungono nemmeno lontanamente dal momento che il picco si attesta sui 9-10; considerando che con la 7Mbit il picco mi arriva a 5,7 decido di annullare l’offerta.

Fino a questo momento, dopo circa 18 mesi, posso ritenermi soddisfatto: la velocità è discreta rapportata al contratto stipulato, un paio di disservizi ed un supporto clienti impeccabile.

Bene, dopo che la linea è stata riportata alla velocità originaria sono iniziati i dolori. Praticamente 2-3 volte a settimana, talvolta anche 5, la connessione web mi svanisce lasciandomi isolato. Stranamente questo accade esclusivamente di sera.

Dopo un primo periodo in cui ritenevo stessero eseguendo dei lavori di manutenzione, decido di chiamare il 190 in quanto la situazione sta iniziando ad essere pesante. Mi viene detto che saranno eseguiti dei test ed in caso di necessità un tecnico sarà mandato in loco per le verifiche del caso.

Passano 4 giorni e mi arriva comunicazione che la pratica è stata chiusa ed il problema risolto. Fantastico penso, ma avventatamente dal momento che già la sera successiva la connettività cade.

Per farla breve, è da Febbraio che convivo con questa connessione “ballerina” e con Vodafone che manda la chiamata a TeleCom per delle verifiche ed il tecnico riferisce di aver risolto il problema (che si ripresenta inesorabile nel giro di qualche giorno).

Dopo l’ultima chiamata che ho fatto al 190 a fine Giugno, vengo ricontattato dall’ufficio Amministrazione che, per venire incontro alle mie problematiche, decide di applicarmi uno sconto del 40% circa mensile per 6 mesi; a questo faccio presente che preferirei pagare per intero ma avere il problema risolto.

Ad oggi, 7 Agosto 2013, vi posso dire che la bolletta è stata più alta ed anche ieri sera la connessione ADSL se ne è magicamente andata.

Avendo la Vodafone Station il vantaggio è che avendo anche il modem USB in caso di disservizio posso attivare quella connessione; peccato però che ogni volta mi rechi sulla pagina di connessione questa non possa essere stabilita se non dopo circa 30 minuti dalla caduta della ADSL.

Spero che Vodafone vorrà dare spiegazioni come già successo in passato attraverso questo blog e con grande piacere pubblicherò la loro risposta, ma attualmente non posso che bocciare in toto il servizio che dicono di erogarmi.